Fotografia

Quando la fotografia si ispira al surrealismo di René Magritte




René Magritte è considerato il maggiore esponente del surrealismo in Belgio, insieme con Paul Delvaux. Dopo iniziali vicinanze al cubismo e al futurismo, il suo stile s’incentrò su una tecnica raffigurativa accuratissima basata sul trompe l’oeil, cioé il genere pittorico che, attraverso espedienti, induce nell’osservatore l’illusione di stare guardando oggetti reali e tridimensionali.
Le sue opere si prestano a alle più svariate reinterpretazioni e sono tra le più copiate al mondo.

Di seguito vi mostriamo il lavoro di fotografi che si sono lasciati ispirare dal grande artista.

foto di Domenica Melillo

foto di Domenica Melillo

 

foto di Jack Crossing

foto di Jack Crossing

 

foto di Jack Crossing

foto di Jack Crossing

 

foto di Marcus Møller Bitsch

foto di Marcus Møller Bitsch

 

foto di Marcus Møller Bitsch

foto di Marcus Møller Bitsch

 

foto di Marcus Møller Bitsch

foto di Marcus Møller Bitsch

 

foto di

foto di Naomi White

foto di Andy Alcala

foto di Andy Alcala

 

foto di Daan Verhoeven

foto di Daan Verhoeven

 

foto di Daan Verhoeven

foto di Daan Verhoeven

 

foto di Poe Cheung

foto di Poe Cheung

 

foto di Poe Cheung

foto di Poe Cheung

 

foto di Luca Pierro

foto di Luca Pierro

 

foto di Luca Pierro

foto di Luca Pierro

 

foto di Richard Burbridge

foto di Richard Burbridge

 

foto di Logan Zillmer

foto di Logan Zillmer

 

foto di Logan Zillmer

foto di Logan Zillmer




Se ti piace l'articolo condividilo sui social
Share on Facebook28Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...