Cinema e Teatro

Harbinger, il cortometraggio ispirato a HP Lovecraft


La Gearmark Pictures ha prodotto un cortometraggio di nove minuti intitolato “Harbinger” che si ispira pesantemente al “Ciclo di Cthulhu” di H. P. Lovecraft, così come ai videogiochi horror in prima persona diventati estremamente popolari negli ultimi anni.
I videogiochi in prima persona non sono una novità, ma di film girati in questa prospettiva – dopo vari esperimenti deludenti dei decenni scorsi – ce ne sono veramente pochi e questa tecnica di ripresa sembra quasi del tutto abbandonata, anche se non mancano rari casi di successo, il più noto dei quali è sicuramente il film horror The Blair Witch Project.
La casa di produzione Gearmark Pictures rompe le regole e gira, dunque, una storia in cui lo spettatore vede con gli occhi del protagonista. La direzione del cortometraggio è stata affidata a Alexander Crews.
Herbinger, nelle storie di HP Lovecraft, è il nome è dato anche a Ghroth, una sorta di luna con un occhio rosso al centro. Questa creatura viaggia per il mondo mentre canta la sua canzone con la quale risveglia i “Grandi Antichi”. Il corto non ha, però, tale personaggio tra i protagonisti ma piuttosto fa uso dell’atmosfera orrifica di Lovecraft per creare qualcosa di originale.
I film inizia con il protagonista che, condotto dai suoi incubi, si ritrova in una casa decisamente poco raccomandabile…
Alcuni dettagli sul film sono stati condivisi su Imgur: Harbinger nasce dalla passione per le opere di Lovecraft, nonché dall’opportunità unica di utilizzare una “facerig” camera, che ha reso possibile la prospettiva in prima persona in cui è girato il film. Naturalmente non sono mancate le complicazioni dovute alla particolare camera usata, che rendeva l’attore protagonista anche cameraman.
Il suono, come tutto il cortometraggio, rompe gli schemi, assumendo un ruolo fondamentale, tanto che il film inizia proprio con il suggerimento allo spettatore di indossare le cuffie.

Vi invitiamo a guardare il cortometraggio – la qualità è sorprendente – ma vi consigliamo vivamente di farlo nel comfort della vostra casa, urlare in treno o in ufficio potrebbe farvi guardare strano dai colleghi o dagli altri viaggiatori… e che urlerete siamo pronti a scommetterci!

harbinger lovecraft

Harbinger, la “facerig” camera utilizzata per girare il film

 

Se ti piace l'articolo condividilo sui social
Share on Facebook19Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0

This post is also available in: Inglese

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...