Lifestyle

La camera di Van Gogh in affitto su Airbnb



« Ho fatto […] un quadro della mia stanza, con i mobili in legno bianco come sapete. Ebbene mi è piaciuta molto l’idea di dipingere un interno con quasi niente dentro, di una semplicità alla Seurat»
(Lettera a Paul Gauguin, Arles, ottobre 1888)

 

Van Gogh camera da letto

“La camera da letto di Van Gogh” allestita dall’Art Institute di Chicago

Dal 9 febbraio, attraverso la piattaforma Airbnb, si può prendere in affitto «La camera da letto di Van Gogh». Si tratta della replica a grandezza naturale della stanza ritratta in tre famosissimi dipinti del pittore olandese, creati nel periodo che va dal 1888 al 1889. Nei dipinti Van Gogh ritrasse la camera con il suo arredamento piuttosto semplice: un letto, due sedie e un tavolino, dei quadri appesi alle pareti (tra cui un autoritratto e il ritratto del postino Joseph Roulin). Decentrata sulla destra una finestra con i vetri quasi completamente chiusi e attraverso i quali non si vede nulla dell’esterno. Alla parete è appeso un asciugamano di colore verde e alla sinistra della finestra uno specchio.
La stanza è stata allestita a partire da un’idea dell’Art Institute di Chicago e fa parte integrante di un’iniziativa volta a far vivere un’esperienza interattiva al Van Gogh Yellow house, nei pressi del museo del quartiere di River North di Chicago, dove è in corso la mostra che raccoglie 36 opere dell’artista, tra dipinti, lettere e libri.
La stanza è ricavata da un appartamento più grande ed il prezzo parte da soli 9 euro a notte. L’ospite potrà, quindi, immergersi in un’atmosfera ricca di fascino iconico e che regalerà sicuramente delle emozioni uniche ai tantissimi estimatori del genio olandese. Van Gogh probabilmente considerò la sua «Casa gialla» di Arles l’unica dimora veramente sua e, a riprova di ciò, è l’unica che ha immortalato nelle sue opere. Nella sua breve vita (è morto a 37 anni), Van Gogh fu costretto, infatti, a cambiare ben 37 volte casa in 24 città diverse, spesso ospitato da familiari o amici.
La «Casa gialla» di Arles fu immmortalata da Van Gogh in tre versioni: la prima, del 1888, risale a poco dopo il suo trasferimento ad Arles. Il danneggiamento della prima versione (a causa di un allagamento) spinse il pittore a rappresentare la stanza in una nuova opera. La terza versione fu un regalo per la sorella e la madre.
«Questa camera vi farà sentire come se viveste nel dipinto di Van Gogh», si legge sul sito di Airbnb. «Decorata con stile post-impressionista, si rifà allo stile diffuso nel Sud della Francia nei tempi passati. Arredamenti, colori e accessori vi daranno la sensazione di un’esperienza di vita reale».
Insieme alla camera si possono prenotare anche i biglietti per la mostra all’Art Institute di Chicago.

Per saperne di più: The Art Institute of Chicago

Van Gogh camera da letto

Van Gogh camera da letto

Van Gogh camera da letto

Van Gogh camera da letto

Van Gogh camera da letto

Van Gogh camera da letto

Se ti piace l'articolo condividilo sui social
Share on Facebook18Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...