Lifestyle

L’ultima Luna di Sangue del 2015: da non perdere tra il 27 e il 28 settembre in Italia

Luna di Sangue

Sognatore è chi trova la sua via alla luce della luna… punito perché vede l’alba prima degli altri.
Oscar Wilde





Il cielo sta per trasformarsi in un palcoscenico in cui va in scena uno spettacolo eccezionale, quasi mistico. La Luna, ispiratrice di poeti e scrittori, mostrerà il suo volto misterioso in modo a dir poco coreografico: la Luna di Sangue.
Perfettamente allineata con il Sole e la Terra, nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 settembre si verificherà un’eclissi totale di Luna.
La Luna di Sangue, o semplicemente, eclissi totale di Luna, è un evento astronomico che si verifica nella fase di luna piena, quando la Luna assume una tonalità rossastra a causa della rifrazione della luce. La Terra, inserendosi tra il Sole e la Luna, consente alle frequenze più basse dei raggi solari (corrispondenti alla colorazione rossa) di raggiungere la Luna. Questa sarà l’ultima “Luna di Sangue” dell’anno, la prossima si verificà a gennaio 2018.

Luna di Sangue

Luna di Sangue – visibile in Italia nella notte tra il 27 e il 28 settembre 2015

La Luna piena del 28 settembre ci apparirà più grande del solito, sarà, cioé, una Superluna al perigeo, cioè al punto della sua orbita più vicino alla Terra. Sarà la più vicina e più grande Superluna dell’anno poiché il nostro satellite si troverà a soli 356.876 km dalla Terra.
I pleniluni del 29 agosto, del 28 settembre e del 27 ottobre godono del titolo di Superlune perché il centro del satellite e quello della Terra si troveranno a meno di 361.836 km di distanza. Se la Luna percorresse un’orbita perfettamente circolare attorno alla Terra, la sua distanza dal nostro pianeta sarebbe sempre la stessa, come anche il diametro apparente della Luna. La Luna, però, percorre un’orbita ellittica, con la conseguenza che non si trova sempre alla stessa distanza dalla Terra, ma ad una distanza variabile tra un valore minimo (perigeo) a circa 356.410 km, ed un valore massimo (apogeo) a circa 406.740 km. All’apogeo la Luna apparirà leggermente più piccola rispetto a quando si trova al perigeo. La differenza tra i punti di massimo e minimo è di circa 50.000 chilometri, abbastanza per farla apparire del 14% più grande al perigeo.
L’eclisse sarà visibile in gran parte del mondo: Europa, compresa l’Italia dove si vedrà benissimo, Africa e parte dell’America saranno i maggiori beneficiari.
L’evento avrà luogo prima dell’alba del 28 settembre: il nostro amato satellite entrerà in fase di penombra alle 02:11 e nell’ombra alle 03:07; il volto lunare inizierà a “tingersi” di rosso alle 04:11 con picco alle 04:47;uscirà dall’ombra alle 06:27 e dalla penombra alle 07:22.

Tenete gli occhi aperti, perché questo sarà un evento unico, uno spettacolo favoloso che testimonia il fascino e la bellezza della natura che ci circonda!

Se ti piace l'articolo condividilo sui social
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...