Lifestyle

Premiati i migliori ostelli nel mondo: cinque sono in Italia

Nell’immaginario collettivo gli ostelli non godono di buona reputazione: sporchi, puzzolenti e decadenti, gli ostelli sono sempre stati declassati ad ultima scelta per il pernottamento durante i viaggi. In realtà, molti non sanno che non tutti gli ostelli sono così e gli ostelli in gara alla quattordicesima edizione del riconoscimento Hostelworld ne sono la dimostrazione. In particolare, alcuni dei migliori ostelli al mondo si trovano proprio nella nostra cara Italia, che ha spiccato il volo in questa edizione degli Oscar degli ostelli, posizionandosi al sesto posto tra le mete più ambite a livello mondiale, soprattutto dai viaggiatori under 35.

Durante la quattordicesima edizione del riconoscimento Hostelworld sono state valutate, grazie alle recensioni dei viaggiatori fatte nell’arco di un anno, più di 33 mila strutture in 170 Paesi sparsi per il mondo. I riconoscimenti ai migliori ostelli sono stati assegnati secondo diversi criteri di valutazione, tra cui il rapporto qualità-prezzo, l’esperienza del cliente, il comfort, la sicurezza, la pulizia, i servizi, la posizione fisica dell’ostello, la competenza del personale e, ultima ma non meno importante, l’atmosfera. L’Italia, una delle mete preferite da americani, canadesi, australiani, inglesi e sudcoreani, si è guadagnata delle gloriose vittorie agli Oscar degli ostelli: infatti, sono ben 5 le strutture italiane premiate.

Il 5 Terre Backpackers di Corvara in provincia di La Spezia è l’ostello che si aggiudica l’Oscar per la pulizia. L’Ostello Bello Grande di Milano, invece, vince ben due premi: è il migliore tra le strutture nuove di grandi dimensioni ed’è anche il miglior ostello per i clienti stranieri che scelgono l’Italia come meta turistica. L’ostello più prenotato d’Italia, invece, è il The Yellow di Roma, già vincitore nel 2011 come miglior struttura nella sua categoria. Il Generator di Venezia e il Plus di Firenze sono, infine, gli ostelli migliori nel rapporto prenotazione/recensione.

Per quanto riguarda il resto del mondo, gli ostelli premiati, sulla base di un solo criterio, sono stati: il Wolfpack Hostel di Da Lat in Vietnam per il miglior rapporto qualità/prezzo; l’Adventure di Queenstown in Australia per i migliori servizi offerti e la miglior posizione; il Jazz a Bled in Slovenia per il miglior personale; il Soul Kitchen a San Pietroburgo in Russia per la sicurezza; il One Paraleo di Barcellona in Spagna per la miglior atmosfera.

Il Wolfpack Hostel di Da Lat in Vietnam

Il Wolfpack Hostel di Da Lat in Vietnam

Se ti piace l'articolo condividilo sui social
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0
Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...