"Dimensioni aurorali", raccolta poetica di Nicola Feruglio | Gulliber.it
Letteratura

“Dimensioni aurorali”, raccolta poetica di Nicola Feruglio

nicola-feruglio

Gli uomini appartengono alle parole che riescono a pronunciare.

   Nicola Feruglio

                                                                                                         

“Dimensioni aurorali” è la nuova raccolta poetica di Nicola Feruglio (Aletti Editore 2019).

Prefazione a cura di Giuseppe Aletti. Silloge poetica inserita nella collana editoriale “Poeti in transito”.

Alessandro Quasimodo, attore, regista e scrittore, che nel corso della sua carriera ha collaborato con Pasolini, Tognazzi, Fellini, Ronconi, Wertmuller e molti altri, è il Testimonial della raccolta poetica “DIMENSIONI AURORALI” di Nicola Feruglio (Aletti Editore 2019); In questo video A. Quasimodo interpreta una delle poesie della raccolta: “È NEL TUO SGUARDO LA CURVATURA DELLE COSE”.

C’è nelle parole del poeta, pervase di misticismo, la consapevolezza di una profonda missione a cui assolvere e l’invito a un nuovo umanesimo per l’uomo, chiamato a ricucire lo strappo con il creato. A questo proposito, molto suggestivo è anche il titolo scelto per la raccolta, ‘Dimensioni aurorali’, che rimanda al bisogno di scoprire quella luce che è dentro ognuno di noi e all’urgenza di rispondere al richiamo di un cambiamento interiore. Questa di Feruglio è, infatti, una di quelle letture che può aiutarci a chiarirci chi siamo.” (dalla prefazione di Giuseppe Aletti)

Dopo essere stato finalista al concorso poetico Il Federiciano 2018 e 2019 ed inserito nelle omonime collane, la casa editrice Aletti ha deciso di promuovere la produzione poetica di Nicola Feruglio pubblicando la sua prima raccolta ed inserendola nella collana “Poeti in transito” che celebra i 25 anni di attività culturale della casa editrice. Giuseppe Aletti, affermato poeta e fondatore della omonima casa editrice, firma la silloge poetica di Feruglio curandone la prefazione, gettando su questa produzione poetica uno sguardo attento e illuminante, sottolineando come la polisemicità, il misticismo e il confronto con la post-modernità siano le forti motivazioni che spingono Feruglio verso la poesia.